Scegliere un piano cottura ad induzione per almeno 5 buoni motivi

scegliere un piano cottura ad induzione AEG

Scegliere un piano cottura ad induzione per la tua nuova cucina: Perché?

Gli arredatori del negozio di Venezia Mestre Chirignago hanno identificati almeno 5 buoni motivi.

 

Ecco 5 buoni motivi per acquistarne uno nella tua nuova cucina:

1) Velocità.

Va bene scegliere un piano cottura ad induzione perché, scaldando direttamente il fondo della pentola, riduce i tempi di cottura.

Se ad esempio desideri preparati un piatto di pasta, considera che sono sufficienti poco più di 3 minuti per portare ad ebollizione 1 litro d’acqua, contro gli oltre 7 minuti dei piani elettrici in vetroceramica e i quasi 5 dei piani a gas.

2) Controllo.

Puoi modificare il calore in modo preciso e istantaneo.

3) Massima efficienza.

Il calore viene generato direttamente sulla pentola, senza dispersioni. La potenza erogata dal piano non viene dispersa nell’aria.

4) Facilità di pulizia.

Il piano ad induzione è piatto, non ha griglie e bruciatori difficili da pulire. Basta passare un panno morbido con un buon detergente spray.

5) Sicurezza.

Le zone di cottura si attivano solo a contatto con la pentola. Se appoggi la mano sul vetro libero non ti ustioni

La superficie del piano resta fredda.

Il calore si genera solo sul fondo della pentola. Diventa molto più difficile scottarsi.

Se un liquido fuoriesce durante la cottura, non c’è rischio che questo si bruci o cristallizzi. Diminuisce il rischio incendi dentro casa.

Menu